Home » Curiosità » In 5mila a piedi per Corso Italia

In 5mila a piedi per Corso Italia

3000 biglietti staccati all’Acquario, 1800 a Palazzo Ducale, 1500 persone ad affollare l’aperitivo in musica del Carlo Felice, altrettanti a piedi per Corso Italia. Mica turisti, genovesi. E poi cinquemila alla giornata pedonale di “Apriamo corso Italia” organizzata dal municipio medio levante. «Non ci aspettavamo un successo così», dice il presidente Alessandro Morgante. E ancora, complici il campionato di calcio in stand by e il meteo da fare invidia, i mille tra gli itinerari di Forte Begato e gli altri percorsi di Feder Trek.

Perché se i genovesi riscoprono Genova anche quando l’offerta è bassa, figuriamoci quando c’è qualcosa da fare. E allo stesso tempo, non abbandonano le vecchie abitudini che mixano con le nuove: fare la spesa al mattino, ad esempio, è ormai un must per le famiglie. Coop Liguria conferma che la domenica è il secondo giorno per vendite dopo il sabato. «Si vedono sempre di più mamme, papà e bambini che passano parte della mattinata domenicale a fare acquisti», dice il presidente di Coop Liguria Francesco Bernardini.

«Cinquemila persone su e giù per la corsia a mare di Corso Italia, 40 associazioni in campo, famiglie, bambini, sportivi. Non speravamo in tale successo – dice il presidente del municipio Alessandro Morgante – Bisognerebbe farne un appuntamento fisso, magari una volta al mese, in primavera e autunno, quando il clima è mite. Certo l’organizzazione non potrebbe essere lasciata solo al municipio: è troppo onerosa».

Controllare anche

plastik duck

Il virus del ballo in un videoclip genovese

Oye senorita è il secondo brano del gruppo tutto genovese Plastik duck, un pezzo pop-dance ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.