Home » Viaggi » Fiori, mare e borghi antichi: un viaggio dai mille colori in provincia di Imperia

Fiori, mare e borghi antichi: un viaggio dai mille colori in provincia di Imperia

Adagiata tra il Mar Ligure, le Alpi Liguri e il confine francese, la provincia di Imperia è un’area ricca di attrazioni un po’ per tutti i tipi di turismo. Che si ami il mare o piuttosto le escursioni tra natura e borghi antichi, la piccola provincia riserva davvero tantissime sorprese: ecco alcune interessanti proposte da prendere in considerazione.

Una gita nel capoluogo, città del mare e dell’olio

Se si parla di vacanze in Liguria e in provincia di Imperia, sicuramente la prima città da visitare è proprio il capoluogo. Conosciuta soprattutto per il mare, lo scenario costiero e l’olio d’oliva, presa singolarmente Imperia non è di solito menzionata come una delle principali mete turistiche liguri e italiane, eppure sono diversi i luoghi da non perdere nel Comune posto a cavallo del torrente Impero, dal quale prende il nome. In realtà, fino al 1923 la città non era ancora amministrativamente unita così come la conosciamo oggi, ma si divideva in due parti, Porto Maurizio, fedele a Genova, e Oneglia, legata invece ai Savoia, tuttora ben visibili ai due lati del corso d’acqua.

Il mare è sicuramente un elemento distintivo di Imperia e gran parte della vita cittadina ruota attorno al lungomare di Porto Maurizio, noto anche come Borgo Marina. Affascinante e ricco di locali in cui fermarsi per una cena o un aperitivo, la passeggiata che costeggia il mar Ligure è uno dei luoghi più amati da cittadini e forestieri. Assolutamente da non perdere, però, è anche il Parasio, ossia il promontorio affacciato proprio sul lungomare e nel quale è visitabile la città vecchia di Imperia, con i suoi numerosi edifici storici e religiosi di grande fascino.

 

Fonte: Pixabay >>> Autore: DanielSebastian >>> Licenza: Pixabay License

 

Alassio, per gli amanti del turismo mondano

Alassio è certamente una delle località turistiche più note della provincia di Imperia, una vera e propria perla della Riviera Ligure di Ponente conosciuta come città del mare e del divertimento mondano. Cittadina di poco più di 10 mila abitanti, Alassio unisce la tranquillità di un piccolo Comune italiano alle numerose attrazioni naturali e architettoniche presenti, che col tempo l’hanno trasformata da piccolo borgo di pescatori a elegante meta turistica internazionale. Spiagge di quarzo e calcare finissimo, giardini e ville storiche, servizi eccellenti: queste e molte altre caratteristiche fanno di Alassio una tappa imperdibile per chi decide di visitare la provincia di Imperia.

 

Una giornata a Sanremo, la “città della canzone italiana”

Tra le città più famose della provincia di Imperia spicca sicuramente Sanremo, superiore per popolazione allo stesso capoluogo. Nota come la città dei fiori, del casinò e di eventi rinomati a livello nazionale e internazionale, come il Festival della Canzone Italiana o lo European Poker Tour, principale circuito europeo dedicato al poker sportivo, Sanremo presenta anche diverse altre attrazioni, tra cui edifici storici e religiosi e, ovviamente, il suggestivo lungomare. Da vivere sia in occasione dei grandi eventi che nei periodi più tranquilli dell’anno, Sanremo propone luoghi di grande interesse storico e culturale, come Villa Nobel, che fu sede del laboratorio dello scienziato svedese ideatore dell’omonimo premio, e Villa Ormond.

 

Una gita nel borgo medievale di Apricale

Non solo mare e mondanità: la provincia di Imperia presenta anche numerose località caratteristiche nell’entroterra, come Apricale. Caratteristico borgo fortificato, Apricale unisce le suggestive atmosfere di un tipico paese medievale, con tanto di castello, chiese e case disposte in cerchi concentrici, con un’offerta enogastronomica e culturale di tutto rispetto. Diverse sono, infatti, le manifestazioni dedicate ai prodotti tipici locali, come la Sagra delle Pansarole, dolce tipico a base di farina, zucchero e anice, e gli eventi musicali e danzanti noti anche al di fuori dei confini regionali.

 

Bordighera, la città delle palme

Un po’ come Alassio, anche Bordighera nasce come piccolo borgo di pescatori per trasformarsi in una località turistica d’elite col passare degli anni. È dai primi del ‘900, infatti, che Bordighera viene apprezzata come meta di un turismo signorile, soprattutto da parte degli inglesi, che la scelgono come sede delle proprie case vacanza. Grazie a un clima mite, dimostrato dalle numerose palme presenti, e ai bellissimi paesaggi naturali che la caratterizzano, la piccola cittadina è ancora oggi uno dei luoghi di vacanza preferiti di italiani e non.

Fonte: Wikimedia >>> Autore: Racchets >>> Licenza: CC 3.0

Controllare anche

“AUSTRALIA | Viaggio nel Mondo Aborigeno”, con la partecipazione di Nicola Pagano, antropologo ed esperto Kel 12

Kel 12 Genova è lieta di invitarvi alla serata “AUSTRALIA | Viaggio nel Mondo Aborigeno”, ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.