Home » Viaggi » Da oggi parti con il barattolo di pesto dal Colombo
pesto

Da oggi parti con il barattolo di pesto dal Colombo

Dal 1° giugno sarà possibile portare con se, nel bagaglio a mano, un barattolo di pesto, anche in barattoli di dimensione superiore ai 100ml, per i passeggeri in partenza dal Colombo di Genova.

È un progetto di Ascom Confcommercio, ENAC e Aeroporto di Genova che ha due obiettivi: proporre il pesto come immagine dell’eccellenza ligure e raccogliere donazioni per la fondazione genovese Flying Angels Onlus specializzata nel trasferimento aereo di bambini gravemente malati.

«Da tempo ci eravamo resi conto che la norma sui liquidi nel bagaglio a mano costringeva tanti genovesi e turisti a lasciare a terra i barattoli pesto al momento di partire dal nostro scalo. Parliamo di circa 500 barattoli all’anno: uno spreco, ma anche un danno di immagine e un’occasione mancata di promozione delle nostre eccellenze. Per questo abbiamo chiesto alla Direzione di ENAC di trovare una soluzione che consentisse, sempre nel massimo rispetto della sicurezza, di salire a bordo degli aerei in partenza da
Genova portando con sé il pesto, sia quello fatto in casa sia quello comprato in negozio», spiega Marco Arato, Presidente dell’Aeroporto di Genova.

La procedura per poter viaggiare con il proprio pesto è la seguente: sarà necessario richiedere un bollino adesivo al terminal o nei negozi convenzionati dal prezzo di 50 centesimi. Durante i controlli di sicurezza pre-imbarco, i barattoli saranno sottoposti ad uno speciale apparecchio radiogeno. Il ricavato dell’iniziativa andrà interamente alla Fondazione Flying Angels Onlus.

A cura di Simone Vigilante

Controllare anche

enipay

5€ di carburante gratis con EniPay

Scaricando la applicazione di Eni “EniPay” sarà possibile pagare tramite smartphone il rifornimento. Iscrivendosi al ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *